Posted on

PILLOLE DI CAFFÈ – Più il caffè espresso è cremoso è più è buono?? NO

La crema è un elemento importante per la valutazione di un caffè espresso, non per la quantità però, ma per il colore, l’elasticità e la tessitura delle microbollicine che la compongono.

Ciao a tutti e ben tornati su Pillole di Caffè.
Oggi vi parlerò di un elemento distintivo del caffè espresso, la crema.
Un caffè molto cremoso è più buono o qualitativamente migliore rispetto ad uno che è meno cremoso?
La risposta è NO.
La crema è un elemento importante per la valutazione di un caffè espresso, non per la quantità però, ma per il colore, l’elasticità e la tessitura delle microbollicine che la compongono.

La differenza di volume stà nel tipo di caffè che viene utilizzato.
In uno dei precedenti video vi ho parlato di alcune differenze tra arabica e robusta.
Una di quelle differenze è proprio questa, infatti un caffè arabica ha una crema più bassa ma più consistente e persistente.
Un caffè robusta ha una crema più alta ma poco persistente, che quindi durerà meno.

Ma come si forma e a cosa serve la crema?

La crema aiuta a trattenere gli aromi prima che il caffè sia bevuto, è generata dall’alta pressione dell’acqua che viene spinta attraverso un pannello di caffè macinato e pressato.
Il suo colore è dato dalla caramellizzazione degli zuccheri durante il processo di tostatura mentre la consistenza e la persistenza sono date dall’emulsione, durante la preparazione, di proteine, zuccheri ad alto peso molecolare, grassi e altri colloidi.

Quindi, Ricordate, la crema è importante , ma un caffè fatto bene e di buona qualità non si giudica dall’altezza della stessa.

Nei prossimi video vi parlerò delle caratteristiche che può avere la crema del caffè.
Ciao a tutti